ⓘ Anton Csorich von Monte Creto

                                     

ⓘ Anton Csorich von Monte Creto

Grazie appunto alla benevolenza del suo istruttore von Colloredo-Mansfeld, si legò profondamente allalta società della Vienna imperiale e asburgica, entrando a far parte del gruppo degli ufficiali austriaci reazionari e facendo amicizia con von Crenneville, ex ufficiale dellesercito borbonico espatriato in Austria durante la rivoluzione francese e rappresentante del gruppo più conservatore della nobiltà francese, compagno di Carlo X di Francia e di Carlo di Borbone-Francia, duca di Berry.

Il barone Csorich von Monte Creto partecipò alla repressione dei moti nellItalia centrale guidati da Guglielmo Pepe nel corpo darmata di von Guelfenburg, luogotenente del generale von Palota.

In seguito a questa campagna venne promosso maggiore e poi nel 1836 colonnello di un reggimento di fanteria di stanza in Boemia. Nel 1842 divenne generale maggiore e comandante supremo delle truppe in Lombardia.

Durante i moti del 1848, collaborò con Maximilian Wimpffen nellassedio della Vienna insorta, e come sostituto dellassassinato Franz Philipp von Lamberg fu comandante delle truppe in Ungheria, aggregandosi poi ad Alfred von Windisch-Graetz e von Bužim contro gli insorti.

Fu poi Ministro della Guerra in Austria sotto Francesco Giuseppe, e venne insignito dellOrdine Militare di Maria Teresa e dellordine Imperiale di Leopoldo.