ⓘ Arcipelago Recherche

                                     

ⓘ Arcipelago Recherche

L arcipelago Recherche è un gruppo di circa un centinaio di isole situate nelloceano Indiano al largo della costa sud dellAustralia Occidentale, a sud della città di Esperance, nella regione di Goldfields-Esperance. Le isole appartengono alla Local government area della contea di Esperance.

Le isole si trovano in unarea di 230 km est-ovest per 50 km che copre circa 4 000 km². Parte di esse costituiscono unarea protetta Esperance and Recherche Parks and Reserves.

                                     

1. Geografia

Larcipelago comprende 105 isole classificate come tali e oltre 1500 tra isolotti e scogli per unarea complessiva di 97.2 km². Le isole sono generalmente composte da affioramenti granitici, spesso con pendenze ripide e in genere prive di spiagge. Middle Island, con la sua superficie di 10.8 km², è la più grande isola dellarcipelago; solo Woody Island è aperta ai visitatori.

Le isole sono solitamente considerate divise in due gruppi: il gruppo occidentale, vicino a Esperance, Woody Island e al Parco nazionale di Cape Le Grand, e il gruppo orientale, dove emerge Middle Island, vicino al Parco nazionale di Cape Arid.

                                     

1.1. Geografia Isole principali

  • Salisbury Island, ha una superficie di 3.2 km²; ospita lotaria orsina del Capo e lotaria orsina meridionale; supporta anche una popolazione di wallaby delle rocce dai fianchi neri e di Rattus fuscipes 34°21′39″S 123°33′01″E.
  • Taylor Island, un sito di riproduzione per il leone marino australiano 33°55′15.49″S 122°52′21.59″E.
  • Middle Island, lisola maggiore su cui è presente un lago rosa, il Lago Hillier.
  • Mondrain Island, ha una superficie di 7.87 km², il suo punto più alto è Baudin Peak 222 m. Supporta una popolazione di wallaby delle rocce dai fianchi neri, di wallaby delle rocce delle Recherche e di Rattus fuscipes. Sono presenti numerose le berte piedicarnicini 34°08′14″S 122°14′45″E.
  • Ben Island, ha unarea di 0.55 km² e ospita 5000 coppie di berta codacorta; sullisola sono state fatte ricerche scientifiche. 33°54′00″S 122°45′13″E.
  • Figure of Eight island, ha una superficie di 2.83 km²; presenta 150 nidi di berta codacorta 34°01′37″S 121°36′25″E.
  • Sandy Hook, ha unarea di 2.85 km²; ospita molte berte piedicarnicini 34°02′04″S 121°59′32″E.
  • North Twin Peaks Island, isola di forma allungata, misura 5 km in lunghezza; supporta una piccola popolazione di wallaby tammar e di Rattus fuscipes 33°59′27″S 122°50′18″E.
  • Forrest Island, ha unarea di 0.2 km² e ospita 100 coppie di berta piedicarnicini 33°54′59″S 122°42′38″E.
  • Barrier Island, punto di sosta del leone marino australiano 33°58′48″S 123°08′13″E.
  • Cooper Island, sito di riproduzione del leone marino australiano e dellotaria orsina meridionale 34°13′55″S 123°36′22″E.
  • Observatory Island, ha una superficie di 1 km² e supporta 20-30 coppie di pinguino minore blu. Il capitano Bruni dEntrecasteaux e il capitano Huon de Kermadec si rifugiarono sul lato sottovento di questisola, nel 1792, durante una forte tempesta, con le loro navi, la Recherche e l Espérance. Installarono un osservatorio sullisola durante i lavori di mappatura di Esperance Bay. Il capitano dEntrecasteaux decise di dare alla baia il nome della prima nave che vi era entrata: l Espérance. 33°55′27″S 121°47′31″E.

* Westall Island, ha unarea di 0.7 km²; supporta una popolazione di wallaby delle rocce dai fianchi neri e di wallaby delle rocce delle Recherche 34°04′50″S 122°58′03″E.

  • Woody Island, si trova a 15 km dalla città di Esperance ed è la isola aperta al pubblico. Ha una superficie di 1.88 km² 33°57′43″S 122°00′40″E.
  • Wilson Island, ha unarea 0.9 km²; supporta una popolazione di wallaby delle rocce dai fianchi neri e di wallaby delle rocce delle Recherche 34°06′57″S 121°59′40″E.
                                     

2. Storia

Si pensa che gli indigeni australiani abbiano abitato in alcune isole almeno 13.000 anni fa. Gli archeologi hanno trovato antichi manufatti sullisola di Salisbury, in grandi grotte di granito.

Le isole divennero note agli europei quando François Thijssen e Pieter Nuyts, navigando sulla nave della Compagnia olandese delle Indie orientali VOC" t Gulden Zeepaert Il cavalluccio marino doro, tracciarono la costa nel 1627.

Anche George Vancouver attraversò larcipelago durante la sua spedizione sulla HMS Discovery, nel 1791.

Larcipelago fu chiamato Archipel de la Recherche dal navigatore Antoine dEntrecasteaux nel 1792, durante la spedizione francese alla ricerca dello scomparso esploratore Jean-François de La Pérouse. Il nome viene da una delle navi dellammiragliato, la Recherche, mentre linsenatura di Esperance Bay, che si trova a est di Esperance, ha preso il nome dellaltra nave, appunto l Esperance.

Matthew Flinders fu il primo a esplorare e tracciare le isole dellarcipelago nel 1802 durante il suo viaggio sulla Investigator.