ⓘ Mark Benedict Coleridge

                                     

ⓘ Mark Benedict Coleridge

Il 3 maggio 2002 papa Giovanni Paolo II lo ha nominato vescovo ausiliare di Melbourne e titolare di Teveste. Ha ricevuto lordinazione episcopale il 19 giugno successivo dallarcivescovo metropolita di Melbourne Denis James Hart, co-consacranti larcivescovo Francesco Canalini, nunzio apostolico in Australia, e larcivescovo metropolita di Sydney George Pell.

Il 19 giugno 2006 papa Benedetto XVI lo ha promosso arcivescovo metropolita di Canberra e Goulburn. Ha preso possesso dellarcidiocesi il 17 agosto successivo.

Nellottobre del 2011 ha compiuto la visita ad limina.

Il 29 dicembre 2011 è stato nominato membro del Pontificio consiglio delle comunicazioni sociali per un mandato rinnovabile di cinque anni.

Il 2 aprile 2012 papa Benedetto XVI lo ha nominato arcivescovo metropolita di Brisbane. Ha preso possesso dellarcidiocesi l11 maggio successivo.

Ha partecipato alla XIV assemblea generale ordinaria del Sinodo dei vescovi che ha avuto luogo nella Città del Vaticano dal 4 al 25 ottobre 2015 sul tema "La vocazione e la missione della famiglia nella Chiesa e nel mondo contemporaneo". Lì è stato relatore di uno dei circoli minori di lingua inglese.

Nel 2017, durante il sondaggio postale nazionale sul matrimonio tra persone dello stesso sesso, monsignor Coleridge ha affermato di credere personalmente che lamore condiviso in una coppia dello stesso sesso potesse essere semplicemente "lamore degli amici". Ha notato che ai bambini non è permesso sposare i loro genitori, né i fratelli possono sposarsi a vicenda, anche se ha convenuto che i casi di coppie dello stesso sesso e di parenti stretti erano diversi. Ha detto: "Questo non vuol dire che. Sto semplicemente dicendo che non sono la stessa cosa e che non si qualificano per quello che chiamiamo matrimonio".

Nel giugno del 2019 ha compiuto nuovamente la visita ad limina.

Dal 4 maggio 2018 è presidente della Conferenza dei vescovi cattolici australiani. In seno alla stessa è stato membro del comitato permanente, della commissione per il ministero della Chiesa e del comitato per la dottrina e la morale e presidente della commissione per levangelizzazione. Nel novembre del 2017 è stato eletto dai vescovi australiani a capo della commissione che sta organizzando un consiglio plenario della Chiesa cattolica in Australia nel 2020. Dal 4 maggio 2016 al 4 maggio 2018 è stato vicepresidente della stessa.

È membro della segreteria generale del Sinodo dei vescovi e del Pontificio consiglio della cultura.

È anche presidente del comitato editoriale della Commissione internazionale sullinglese nella liturgia.

                                     

1. Genealogia episcopale

  • Arcivescovo Mark Benedict Coleridge
  • Papa Clemente XIII
  • Cardinale Carlo Odescalchi, S.J.
  • Cardinale Ulderico Carpegna
  • Cardinale Lucido Maria Parocchi
  • Arcivescovo Thomas Francis Little
  • Cardinale Celso Benigno Luigi Costantini
  • Arcivescovo George Pell
  • Cardinale Giulio Maria della Somaglia
  • Cardinale Pietro Respighi
  • Cardinale Marcantonio Colonna
  • Cardinale Paluzzo Paluzzi Altieri degli Albertoni
  • Cardinale Ludovico Ludovisi
  • Cardinale Scipione Rebiba
  • Arcivescovo Denis James Hart
  • Arcivescovo Galeazzo Sanvitale
  • Cardinale Costantino Patrizi Naro
  • Papa Benedetto XIV
  • Cardinale Giulio Antonio Santori
  • Cardinale Girolamo Bernerio, O.P.
  • Cardinale Luigi Caetani
  • Cardinale James Robert Knox
  • Cardinale Pietro La Fontaine
  • Papa Benedetto XIII
  • Cardinale Giacinto Sigismondo Gerdil, B.

Successione apostolica

  • Vescovo Robert Michael McGuckin 2012
  • Vescovo Kenneth Michael Howell 2017
  • Vescovo Timothy James Harris 2017
  • Vescovo Michael Fabian McCarthy 2014